Sicuramente avete sentito parlare della tecnologia NFC (Near Field Communication), che permette di effettuare pagamenti automatici accostando al lettore della cassa lo smartphone di nuova generazione. Un altro uso sempre più frequente di questa tecnologia è all’interno delle metro, in cui si possono raggiungere le banchine appoggiando l’abbonamento elettronico alla macchinetta obliteratrice. Ma i tag NFC offrono ancor più soluzioni per semplificare la propria vita. E su Android sono disponibili alcune app per scrivere i tag NFC.

Il primo software per programmare tag NFC consigliato è Trigger, un’app Android gratuita con funzionalità da sbloccare mediante acquisto in-app. Con Trigger si può impostare un risparmio energetico personalizzato per lo smartphone, aprire Google Maps in prossimità della propria auto o eseguire altre operazioni suggerite dall’app. Unico appunto è l’attuale compatibilità problematica con Android Lollipop, segnalata da alcuni utenti con Nexus 5.

In caso di problemi si può virare su Easy NFC Writer, un’app Android che permette di scrivere su un tag NFC link a siti web, contatti in formato V-Card oppure testi. L’app appare ottima per farsi pubblicità: grazie alla possibilità di produrre in serie tag con lo stesso contenuto, Easy NFC Writer consente di realizzare duplicati in breve tempo.

Altre app adatte a scrivere i tag NFC sono NFC TagWriter, NFC Writer e NFC Bulk Writer. Quest’ultima è l’ideale per programmare in poco tempo un numero elevato di tag, importando direttamente i contenuti da un foglio CSV.

I tag NFC sono strumenti molto utili per eseguire azioni automatizzate: con un piccolo adesivo, contenente un chip, si può abbassare la suoneria prima di dormire, segnalare la password del Wifi agli amici, controllare l’originalità di un prodotto con una tag NFC anticontraffazione e molte altre operazioni. Addirittura uno sviluppatore inglese ha realizzato musicassette che attivano playlist di Spotify da suonare direttamente sul “mangianastri”. Questi tag NFC costano pochi euro sui principali siti di e-commerce e sono riscrivibili più volte, fino alla loro “chiusura” definitiva. In pochi mesi questa tecnologia è destinata ad entrare in molti aspetti della nostra vita quotidiana.

NO COMMENTS