Facebook ha annunciato oggi che, ogni mese, più di 1 miliardo di persone utilizzano i Gruppi! Questo si traduce in circa 10 miliardi di commenti e più di 25 miliardi di like sui post pubblicati nei Gruppi solamente nel mese di Dicembre.

Tra le 1.59 miliardi di persone che utilizzano Facebook ogni mese, ben il 60% utilizza i Gruppi per connettersi, raggiungere obiettivi comuni, scoprire e condividere interessi. Lo stesso Mark Zuckerberg utilizza i Gruppi per i suoi buoni propositi; il suo gruppo “A Year of Running” – per esempio – conta già più di 100,000 membri.

Facebook, 1 miliardo di persone usa i gruppi!

Esistono gruppi per ogni genere di interesse e attività, anche dedicati agli utenti che parlano la nostra lingua! Qui sotto qualche esempio a livello italiano e internazionale:

  • Rete al femminile – più di 1500 nei più di 30 gruppi locali in Italia – una serie di gruppi Facebook di network per donne imprenditrici in tutta Italia. Creati da Gioia Gottini, professional coach per donne, i gruppi organizzano incontri dal vivo e hanno aiutato innumerevoli donne a iniziare e espandere i loro business. Grazie a incontri dal vivo ogni mese e supporto online giornaliero, il gruppo è velocemente diventato una valida risorsa.
  • ·I gruppi Facebook di “Te lo regalo se vieni a prenderlo” e la Pagina Amici di “Te Lo Regalo Se Vieni a Prenderlo” nascono per dare una seconda vita agli oggetti che non si usano più, per salvaguardare l’ambiente, creando nel contempo valore sociale. Fondata nel 2011 da Salvatore Benvenuto in Ticino – Svizzera, è oggi un progetto che coinvolge decine di migliaia di persone, organizzate su tutto il territorio Italiano attraverso Gruppi Facebook locali, promuove il ri-utilizzo di qualsiasi cosa che non viene più usata, regalandola a qualcuno che ne ha bisogno e la utilizzerà. Con l’obiettivo di diminuire lo smaltimento nelle discariche di oggetti ancora utilizzabili, lo staff del progetto e i membri del gruppo vogliono di contribuire alla creazione di una società più pulita, consapevole e solidale.
  • L’idea del “Social Street” ha origine dall’esperienza del gruppo Facebook “Residenti in Via Fondazza – Bologna” iniziata nel Settembre 2013. L’obiettivo del Social Street è quello di socializzare con i vicini della propria strada di residenza al fine di instaurare un legame, condividere necessità, scambiarsi professionalità, conoscenze, portare avanti progetti collettivi di interesse comune e trarre quindi tutti i benefici derivanti da una maggiore interazione sociale. Per raggiungere questo obiettivo a costi zero, ovvero senza aprire nuovi siti, o piattaforme, Social Street utilizza la creazione dei gruppi chiusi di Facebook.
  • Making a Murderer Theories and Discussions – più di 5,700 membri — il gruppo per continuare a discutere della celebre serie Netflix;
  • Tone It Up Girls – più di 5,900 membri— per tenere fede ai propri buoni propositi e condividere le esperienze con il gruppo;
  • Twinless Twins – più di 1,400 — un gruppo di supporto per tutte quelle persone che per varie ragioni hanno perso o si sono separati dal proprio gemello. “E’ come una famiglia” ha affermato Dawn, il fondatore del gruppo . “Le uniche persone che possono capire la perdita di un gemello sono quelle che condividono la stessa perdita”.
  • Vegan Connections – più di 7,300 membri— “Se sei vegano e sei in cerca di amore o di amicizia, di un supporto durante la transizione verso il veganismo o se non sei vegano ma desideri diventarlo, questo è il gruppo che fa per te!”

L'articolo Facebook, 1 miliardo di persone usa i gruppi! appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

NO COMMENTS